RSS di News e Notizie

stupro

Abusi su bimba Rom di 4 anni, fermato lo zio

Ha confessato, dopo un lungo interrogatorio nella Questura di Napoli, ed è stato fermato con l’accusa di violenza sessuale su minore, lo zio della bimba rom di 4 anni vittima di abusi che lo scorso 9 aprile era stata portata dalla madre nell’ospedale Santobono della città dopo aver subito abusi. Il fermo è stato disposto dalla sezione “Fasce deboli” della Procura di Napoli. «Una bimba di quattro anni di etnia rom è stata ricoverata due giorni fa presso l’ospedale Santobono Continua

, ,

arrestato il fondatore di mamafrica per violenza sessuale su minori

Napoli, 8 apr – Il fondatore dell’Onlus umanitaria MamAfrica è agli arresti domiciliari in applicazione di un’ordinanza emessa dal Tribunale di Nola: come riporta Il Mattino, avrebbe infatti costretto un minore ospitato in una casa famiglia in Togo a compiere atti sessuali, tra il 2007 e il 2014, minacciando di allontanarlo dalla struttura se egli non avesse acconsentito ai rapporti. Sotto minaccia L’accusato è il 72enne presidente Continua

, ,

bergamo, ragazzina italiana stuprata da due uomini, forse si era infestata tutto

BERGAMO – Un’altra tredicenne scomparsa, stavolta ritrovata sana e salva, dopo Yara Gambirasio nel bergamasco. Il pm di Bergamo Letizia Ruggeri, la stessa che indaga sull’omicidio di Yara, ha aperto un’inchiesta contro ignoti per un presunto sequestro di persona a scopo di violenza sessuale ai danni di un’altra tredicenne nel Bergamasco.

La vicenda, riportata nelle pagine locali dell’Eco di Bergamo, è quella di una ragazzina di 13 anni che ha raccontato di essere stata caricata a forza su un’auto, domenica mattina a Rovetta, in valle Seriana, da due sconosciuti, che l’avrebbero incappucciata e portata in un luogo non ben precisato, dove sarebbe stata costretta a spogliarsi.

Il fatto che sia stato aperto un fascicolo consentirà ai carabinieri di Clusone di svolgere tutti gli accertamenti del caso, anche perchè il racconto della tredicenne presenterebbe alcune contraddizioni e lacune.

 

BERGAMO – Un’altra tredicenne scomparsa, stavolta ritrovata sana e salva, dopo Yara Gambirasio nel bergamasco. Il pm di Bergamo Letizia Ruggeri, la stessa che indaga sull’omicidio di Yara, ha aperto un’inchiesta contro ignoti per un presunto sequestro di persona a scopo di violenza sessuale ai danni di un’altra tredicenne nel Bergamasco.

La vicenda, riportata nelle pagine locali dell’Eco di Bergamo, è quella di una ragazzina di 13 anni che ha raccontato di essere stata caricata a forza su un’auto, domenica mattina a Rovetta, in valle Seriana, da due sconosciuti, che l’avrebbero incappucciata e portata in un luogo non ben precisato, dove sarebbe stata costretta a spogliarsi.

Il fatto che sia stato aperto un fascicolo consentirà ai carabinieri di Clusone di svolgere tutti gli accertamenti del caso, anche perchè il racconto della tredicenne presenterebbe alcune contraddizioni e lacune.

, ,

ostia,fermato un nordafricano egiziano per stupro in un mc donalds

ROMA – Ha cercato di abusare di una ragazza in pieno giorno dentro un McDonald’s. La vittima, 18 anni, e un’amica di un anno più giovane, hanno iniziato a gridare attirando l’attenzione dei clienti e del personale. Quest’ultimi hanno chiamato il 113: le volanti in pochi minuti sono arrivate sul posto della segnalazione, bloccando il presunto maniaco mentre stava scappando. Il tentativo di violenza nel bagno è accaduto intorno alle 11 di oggi nel Mc Donald’s di via Ostiense 273, vicino all’università Roma 3. I poliziotti hanno salvato l’aggressore, 26 anni, di orgine egiziana, dal linciaggio da parte dei clienti e anche dalla gente in strada una volta che, rapidamente, si è sparsa la notizia.L’uomo è stato arrestato per tentata violenza sessuale, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Sull’episodio stanno ancora facendo chiarezza gli investigatori del commissariato Colombo, diretto da Agnese Cedrone. L’uomo, sulla trentina, è stato fermato poco fuori dal locale, reagendo agli agenti che lo stavano ammanettando. La dinamica dell’aggressione sarebbe questa: ad un certo punto il bruto ha afferrato la diciottenne e avrebbe cercato di trascinarla verso i bagni. Lui si è difeso dicendo che avrebbe voluto baciarla in bocca senza farle del male. Ovviamente anche se quest’ultima versione fosse confermata si tratterebbe sempre di violenza sessuale. La vittima, sotto shock, è stata portata in ospedale, al Cto.

, , , , , , ,

Ancona:stuprata in treno ragazza italiana, arrestato uno slavo zingaro

Genova – Un uomo originario della ex Jugoslavia (kossovo)è stato fermato dalla polizia ferroviaria alla stazione Principe. È accusato di aver aggredito una giovane di 23 anni su un treno proveniente da Torino. È successo questa mattina.

La ragazza ha raccontato che l’uomo ha tentato di violentarla. La giovane è riuscita a fuggire, raggiungendo il controllore che a sua volta ha avvertito la polizia ferroviaria.

Una volta giunti alla stazione, l’uomo è stato bloccato e posto in stato di fermo dalla polfer.Un immigrato di origini slave è stato arrestato stamani dagli agenti della polizia ferroviaria della stazione di Genova Principe. E’ accusato di tentato stupro. L’uomo avrebbe aggredito una ragazza che viaggiava insieme a lui su un treno proveniente da Torino.Un immigrato di origini slave è stato arrestato stamani dagli agenti della polizia ferroviaria della stazione di Genova Principe. E’ accusato di tentato stupro. L’uomo avrebbe aggredito una ragazza che viaggiava insieme a lui su un treno proveniente da Torino.

 

La ragazza, di 23 anni, ha riferito al capotreno di avere subito un tentativo di stupro e di essere riuscita a liberarsi, sfuggendo all’aggressore. L’uomo è stato indicato alla polfer che ha immediatamente proceduto al suo arresto. L’immigrato ha negato, ma tutto lascerebbe pensare che il racconto della ragazza sia fondato. Non è il primo caso di tentata violenza sessuale avvenuto a genova da parte di immigrati

 

La ragazza, di 23 anni, ha riferito al capotreno di avere subito un tentativo di stupro e di essere riuscita a liberarsi, sfuggendo all’aggressore. L’uomo è stato indicato alla polfer che ha immediatamente proceduto al suo arresto. L’immigrato ha negato, ma tutto lascerebbe pensare che il racconto della ragazza sia fondato. Non è il primo caso di tentata violenza sessuale avvenuto a genova da parte di immigrati

, , , ,

Marcianise”: magrebino aggredisce 18enne e tenta di violentarla nel sottopasso

La ragazza, non senza difficoltà, ha raccontato, piangendo, di essere stata aggredita da un immigrato nel tratto di stradina pedonale del sottopasso. Da quando si apprende l’uomo aveva un accento nordafricano, probabilmente ubriaco, ha cercato di aggredire la ragazza che però è riuscita a divincolarsi anche se ciò gli è costato qualche graffio sulle spalle e sul collo. Cresce la rabbia dei residenti del quartiere che si sentono ormai abbandonati a se stessi.Cresce la rabbia dei residenti del quartiere che si sentono ormai abbandonati a se stessi.

Cresce la rabbia dei residenti del quartiere che si sentono ormai abbandonati a se stessi.

Cresce la rabbia dei residenti del quartiere che si sentono ormai abbandonati a se stessi.

Cresce la rabbia dei residenti del quartiere che si sentono ormai abbandonati a se stessi.

, ,